Austera e rigorosa,
così si esprime la raffinatezza estrema

La piscina a sfioro, incastonata tra i verdi colli della Val Cavallina, deve il suo stile impareggiabile al cemento armato, un materiale insostituibile e scelto moltissime volte nella storia dell’architettura dai suoi esponenti più rivoluzionari.

Austera e rigorosa, <br/>così si esprime la raffinatezza estrema

La geometria perfetta e regolare di questa piscina la rende ideale per attività sportive all’aria aperta.
Inoltre, grazie all’impianto di riscaldamento, è possibile stabilire la temperatura dell’acqua e godere della piscina in qualsiasi momento dell’anno.

Una piscina che si ripara,
ma non si nasconde,
e che sembra assorbire e riflettere
tutte le sfumature del cielo.

Progetto

La struttura principale della piscina, di forma rettangolare, ne comprende un’altra, di forma circolare e più piccola, dedicata all’idromassaggio. Questa vasca idromassaggio, con sfioro a fessura in corrispondenza dell’apertura di accesso, è totalmente integrata al resto del perimetro: la sua acqua può essere trattata tramite la centralina automatica, che dosa sempre i prodotti necessari.
Tutti gli accessori interni, di colore nero, si abbinano al rivestimento interno voluto dal cliente: l’effetto specchio è assicurato.
La copertura underground, avvolgibile e a scomparsa, consente di ricoprire in un attimo l’intera piscina, senza intaccarne l’estetica.
Il rivestimento interno in PVC, modello touch elegance, dona prestigio ed eleganze e offre una vera esperienza tattile.

PVC

Cemento armato

Quarzite grigia